05 giugno 2014

Pappe, Pupù, Pipì, Pannolini...




Come per un altro articolo letto su un settimanale, volevo commentare anche questo letto su Elle, che parla di una ragazza single di 40 anni, e la sua scelta, di non avere figli...
Certe cose, premetto, le devi vivere su la propria pelle, tanto come avere dei genitori malati...
Io penso, per la mia età 42 anni, e per la mia esperienza di vita, di poter affermare questo...
Certo ognuna di noi è fatta in modo diverso..e vede la vita in maniera differente dalle altre...non c'è dubbio..
ma è giusto anche, in sua società nella quale siamo, vecchia e piena ancora di stereotipi, perlomeno dare il giusto valore alle persone...credere in esse...e rispettarle..qualsiasi sia la loro vita...
Invece non è così..almeno per quanto mi riguarda personalmente..
Mi sono sempre chiesta, e continuo a chiedermelo, se la scelta di non voler figli sia quella giusta..tralasciando un attimo il marito, il compagno...anche perchè poi siamo noi a portare la pancia, e tutto ciò che ne consegue dopo...
Poi mi scontro con la realtà...
Quattro operazioni effettuate nel giro di 10 anni, per cisti, fibromi e via discorrendo...una malattia che sarà la mia compagnia di vita...
La mia età, 42 anni...alla fine dell'anno saranno 43 anni...
Un marito eterno indeciso anche solo per una lampadina...
E non dimentichiamo un lavoro che più instabile non c'è, part-time...
E i miei due "bambini"...i miei genitori..malati...di cui mi prendo cura da diverso tempo...
Ecco questa e la somma finale..il risultato di una vita...e quindi cosa faccio???
Ovviamente tutti dicono la propria, puntano il dito, e ti dicono "non puoi capire", "quando diventarai genitore lo capirai"...ecc...ma qualcuna di voi si è mai messa nei panni dell'altra "non mamma"????????
Tutto il mondo gira intorno alla famiglia, felice allargata...ma poi per tutte le altre famiglie, che decidono di non avere figli, o che peggio non possono, per vari motivi, chi pensa a loro??
Nel mio caso???Nessuno...tanto non hai figli no???Questa è la risposta...
Ed io come sempre rispondo...no ne ho due già grandi...sono i miei...
Se si pensasse un po di piu...se si rifletesse un po di piu...prima di parlare...almeno questo..
Se mi permettete un ultima riflessione...quella che dico sempre a mio marito..
Va bene progettiamo un bimbo, sempre se si riesce a farlo..
Poi dopo tu mi vedi con la pancia all'ottavo mese di gravidanza che corro dai miei perchè mio papà si e dimenticato una medicina o perchè non stanno bene???
O magari sono a casa, e non mi posso permettere la badante???
Ecco queste sono le scelte e le decisioni, che non si capiscono e comprendono...queste sono le cose che mi fanno mi più male...e sospirare..

Nessun commento:

Posta un commento